slide 1 slide 2 slide 3

Orario Santa Messa

Feriale: ore 07.00

Festivo: ore 07.00 - 10.30 - 17.30

Buona Causa

Il Papa

VENDESI suolo Edificatorio mq 252 (Depressa) vicino alla villa, buon prezzo info: 347.5531973

Alla diletta comunità di Depressa

Valutazione attuale:  / 4
ScarsoOttimo 

A te, diletta Depressa, che mi hai dato i natali e che mi hai visto nascere all’Episcopato mi rivolgo per porgerti il mio affettuoso e cordiale saluto. Sorge irresistibile in me il bisogno di dirti grazie perché dalle tue zolle e dalle tue radici ho assorbito i genuini sapori della vita, i valori umani e cristiani che da sempre hanno caratterizzato il tuo patrimonio. Grazie perché hai conservato in me il desiderio delle cose semplici, il fascino della terra bagnata dal sudore dei contadini. Grazie perché mi hai fatto assaporare la fragranza del pane frutto del lavoro duro e poco redditizio; perché mi hai fatto sentire il calore dei contatti umani, immediati, veri. Terra benedetta, dove l’indifferenza è una realtà lontana e l’anonimato non ti appartiene; terra dei volti prima ancora che dei nomi e cognomi! Per te mi viene da ripetere le parole che il profeta Isaia rivolgeva al popolo di Israele in un momento di giubilo:

"Nessuno ti chiamerà più Abbandonata, né la tua terra sarà più detta Devastata, ma tu sarai chiamata Mio compiacimento, e la tua terra, Sposata, perché il Signore si compiacerà dite e la sua terra avrà uno sposo" (Is 62, 4).

Grazie a voi tutti, carissimi compaesani, piccoli e grandi, partecipi e fieri di questo grande evento che si è compiuto attraverso la mia persona. Grazie di quello che avete rappresentato per me e di quanto insieme, nel nome del Signore, abbiamo compiuto.

A te, Depressa, senza rendere angusto lo spazio per Molfetta, resterà legato il mio cuore. Il ricordo dite mi aiuterà ad amare di più e a curare meglio il nuovo campo di lavoro, dove il Signore mi ha mandato, per raccogliere ciò che altri hanno seminato e per seminare ciò che altri raccoglieranno. La preghiera per voi, carissimi compaesani, dilaterà maggiormente il mio cuore, per amare di più i nuovi figli e figlie che il Signore ha affidato alle mie premure pastorali. La ricca esperienza di fede e di umanità che mi avete permesso di fare durante tutti questi anni, si riverserà a beneficio di tanti vostri fratelli e sorelle che presto incontrerò.

Con la festa nel cuore oso dirti: custodisci il patrimonio di fede e di operosità che ti è stato consegnato dai nostri padri e dalle nostre madri e non lasciarti piegare o abbattere dai venti tempestosi e dalle nubi oscure che potrebbero addensarsi sulle tue case. Tieni salde le radici e guarda avanti da dove ti verrà la luce, mentre auspico per te giorni di pace, di prosperità e di benessere, La Vergine Immacolata, i Santi medici Cosma e Damiano, 5. Antonio continuino a

guidarvi e a vegliare sulle vostre famiglie e sulla vita di ciascuno. Ancora una volta, cara Depressa, ti dico: ti voglio bene!

Vi abbraccio tutti e vi benedico Vostro

don Gino Vescovo

Joomla SEF URLs by Artio



By Parrocchia di Depressa - webmaster Pierino 347.5531973 Enzo 334.9033132